Si doveva disputare oggi al campino di Valdottavo

Da oggi in Toscana,con alcuni giorni di anticipo rispetto alla fatidica data del 4 maggio, si può finalmente tornare a fare attività sportiva individuale anche lontano da casa per la gioia di runners e ciclisti lucchesi ...basta seguire le norme del DPCM ed evitare assembramenti.

Ma il "campino" di Valdottavo oggi pomeriggio rimarrà vuoto perchè il Torneo la Fiasca, che da tradizione si svolge il 1 Maggio, è stato ovviamente annullato in quanto le partite a calcetto 3 contro 3 non fanno parte dello sport individuale e di certo non garantiscono la distanza di sicurezza tra i giocatori......

Il torneo nacque nel lontano 1992 quando, nel pomeriggio del Primo Maggio,ci trovammo(c'ero anche chi scrive.....)al campino dove eravamo soliti disputare accese partitelle 3vs3 o 4vs4...ma quel giorno eravamo veramente in tanti ed allora decidemmo di disputare un mini-torneo con gironi,semifinali e finale.
Il nome " La Fiasca" deriva dal fatto che decidemmo che il premio per il capocannoniere del torneo sarebbe stata una fiasca da 5 Lt. di vino ed anche al fatto che i soldi dell'iscrizione erano spesi per acquistare birra, vino ecc.ecc. che erano a disposizione dei giocatori per dissetarsi tra un "matchino" ed un altro(al posto delle classiche borracce d'acqua....)e anche del pubblico presente.
Questo portava a giocate a volte poco "lucide" ma anche ad una giornata di grande divertimento per tutti a tal punto che poi diventò un appuntamento fisso negli anni a seguire e che coinvolse sempre più persone.
Dal 2 maggio cominciavano gli sfottò dei vincitori che sarebbero durati fino al 1 maggio dell'anno successivo ed iniziava anche il mercato di rafforzamento delle squadre sconfitte in vista dell'edizione successiva.
Era diventato così importante e sentito che addirittura, se le previsioni davano pioggia, nella settimana precedente facevamo incetta di segatura dai falegnami locali che ci sarebbe servita per asciugare meglio il campetto in vista di una possibile schiarita.

Ricordiamo che nelle varie edizioni sono stati protagonisti anche giocatori poi diventati protagonisti in campi importanti come un giovanissimo Paolo Bartolomei(ora allo Spezia), Ortiz(ha giocato in C2 a Castelnuovo) e Fazzi(ora al Cesena in LegaPro).

Ma il 1 Maggio per tanti anni il campo più importante nella nostra vallata era il "campino" dove se perdevi ti portavi dietro il fardello per tutto l'anno.......

Negli anni poi il Torneo la Fiasca ha perso un po' di fascino sostituito nell'immaginario collettivo dal Torneo Rionale che si disputa nelle sere estive ma speriamo che dopo questa quarantena infinita il prossimo anno possa tornare agli antichi fasti.

Appuntamento quindi al 1 Maggio 2021.

Nella foto le fiasche vuote a fine torneo...........

Articoli Correlati